giovedì 13 ottobre 2016

Travel: Amsterdam



© Alessandro C. Fotografie, all rights reserved

Olanda.. terra dei tulipani.. Vi propongo un breve itinerario da weekend: Cosa vedere ad Amsterdam  se si hanno solo due giorni a disposizione..


Primo giorno.


Mattina:

1) NEGEN STRAATJES:
Quartiere delle "nove strade": alla moda, tipo SOHO di New York. Molto carino, pieno di negozi artigianali e di nicchia. Qui non trovate i classici negozi di souvenir o le grandi catene: nelle nove strade solo shopping indipendente. Negozi minuscoli che hanno il sapore delle antiche botteghe artigiane: qui trovate vintage, gioielli fatti a mano, un negozio carinissimo che vende foulard e accessori per cani in ogni misura (Koko von Knebel), ceramiche, fotografie, cioccolaterie, stampe, vinili, pezzi unici di design e dell'home decor...  Agli amanti delle bici  segnalo  Rapha Racing per l'abbigliamento tecnico e Black Bikes che, oltre a noleggiare bici, ha anche un negozio interamente dedicato ai campanelli: alla moda, di tutti i tipi e dimensioni: DA NON PERDERE.













2) ANNE FRANK Huis: Venire ad Amsterdam e non visitare il nascondiglio della famiglia FRANK durante la seconda guerra mondiale sarebbe quasi un sacrilegio. E' stata un'esperienza toccante.. entri e ti manca quasi il respiro.. fa male, ma è giusto che sia così ed è giusto dedicare del tempo a questa visita. A volte il dolore è la strada maestra verso la consapevolezza.







Pomeriggio:

 - GITA ai mulini. È stato molto  interessante vedere da vicino la vita degli olandesi. Abbiamo prenotato la gita con una guida che parlava italiano e che ci ha portato in giro tutto il pomeriggio nei quartieri residenziali, tra le casette colorate, grandi e piccine, che sembrano fatte di marzapane. Mi sembrava di stare in una favola, anzi in un libro illustrato di favole.
La seconda tappa è stata alle fabbriche di zoccoli e di formaggio. Inutile dirlo: i formaggi li ho ASSAGGIATI TUTTI  e gli zoccoli li ho provati... Scomodissimi, RAGAZZI... NON SO COME FACCIANO Gli OLANDESI perché, sì, ancora qualcuno li mette! Non tutti, ovvio. E poi, FINALMENTE, i mulini a vento! Li trovate a Zaanse Schans. Qui potete farvi un'idea di come si viveva nel Settecento, potete visitare i mulini a vento (quando siamo andati noi solo uno era aperto al pubblico), c'è una cioccolateria che.. che ve lo dico a fare.. sentite il profumo già dalla strada.. e poi il paesaggio... meraviglioso anche con il brutto tempo! Per info su come arrivare cliccate qui









Questa lavorazione degli zoccoli è tipica delle cerimonie ufficiali. Ad esempio quando un uomo chiede in sposa una donna se lei esce di casa calzando gli zoccoli con il nome di lui vuol dire che la risposta è sì!

















Secondo giorno

Abbiamo scelto di dedicare il giorno di pioggia interamente ai MUSEI.
I musei maggiori si trovano uno di fronte all'altro, tra la Potterstraat e Sandbergplein.
È qui che troverete anche la famosissima installazione della scritta I amsterdam che vedete in tutte le foto dei turisti.
I musei da vedere  in questa zona sono tre. Noi per motivi di tempo ne abbiamo visitati solo due.


Mattina:

1)  VAN GOGH MUSEUM: Consiglio di acquistare il biglietto on line o un pass per saltare le file chilometriche. In ogni caso cercate di arrivare presto, prima dell'apertura in modo tale da non avere troppe persone intorno mentre osservate i quadri. La collezione è molto ampia e ci sono molti tra i più famosi dipinti dell'artista



© Alessandro C. Fotografie, all rights reserved


2)  RIJKSMUSEUM: Non solo dipinti, ma anche sculture, arazzi, ceramiche.. E' molto più grande rispetto al precedente e si vede già da fuori, arrivando dalla strada, che ci si trova di fronte ad una costruzione imponente e maestosa. La parte del museo più famosa e maggiormente presa d'assalto è la galleria d'onore al secondo piano, nella quale trovano un posto speciale alcune delle maggiori opere di Rembrandt.





Pomeriggio:

1) REMBRANDT Huis. Si tratta della casa in cui Rembrandt ha vissuto per vent'anni quando era all'apice della sua "carriera".
Fu poi costretto ad andarsene in seguito alla bancarotta in una casa molto più modesta. La visita è molto interessante perché la casa, grazie al recupero di un
inventario fatto in seguito alla "confisca dei beni", è stata arredata e la si può vedere
esattamente come era al tempo. È come immergersi all'improvviso in un' altra epoca.. una fedele ricostruzione non solo della casa di Rembrandt, ma della vita e delle case dei "benestanti" olandesi del 1600.




A quel tempo si usava dormire negli "armadi letto". Lo spazio, a livello di lunghezza, è minore per due ragioni: la prima è che le persone erano più basse rispetto ad oggi (e infatti anche le porte di conseguenza erano più "piccole"), la seconda è che non si dormiva completamente distesi perché si credeva non facesse bene al corpo.











2) GASSAN DIAMONDS: più che una fabbrica è un grande negozio. Sì, è vero, si possono vedere da vicino alcuni passaggi del taglio e della levigatura dei diamanti, ma è davvero poca cosa.. Il resto è shop.. infatti l'ingresso è gratuito! Comunque se vi dovesse servire un diamante o un Rolex o avete da perdere una mezz'ora per ripararvi dalla pioggia è il posto perfetto!




Il diamante è quel puntino indicato dalla freccia



Altro da vedere:

--> Centro storico:

- Koninklijk Paleis: Palazzo Reale, anche se in realtà nasce come municipio. Purtroppo non abbiamo fatto in tempo a visitarlo quindi non potrei darvi informazioni aggiuntive a quelle che trovate nelle guide.

- Nieuwe Kerk: si trova, sempre in piazza Dam, accanto al municipio. Ospita spesso cerimonie ufficiali e mostre. Quando siamo andati noi ospitava il world press photo exhibition.




--> Shopping: La strada pedonale principale, quella più "commerciale" e frequentata dai turisti è la KALVERSTRAAT che arriva fino a Piazza Dam e da qui continua come NIEUWENDIJK. Lungo questa via incontrerete le classiche autorità del fast fashion (es H&M) e altri grandi magazzini invece tipici del luogo (es. Hema, che ha anche un reparto cartoleria; oppure Sostrene Grene, che è come tiger ma molto più bello), nonché tanto tanto tanto ma veramente tanto formaggio!! Se siete interessati a centri commerciali di stampo più "classico" vi segnalo invece: De Bijenkorf e Magna Plaza.














--> Per gli amanti dello scrap e della carta segnatevi questi nomi: Vlieger (qui trovate carte di OGNI TIPO, non fatevi ingannare dal negozio che sembra piccolo perché ha anche un piano superiore); Posthumus (timbri, cancelleria, cartoline); American Book Center e Athenaeum (sono uno di fronte all'altro, il primo ha un vasto assortimento di libri e riviste in lingua inglese e il secondo una vasta selezione di riviste tra le quali anche il famosissimo Flow Magazine)

N.B.:  fermatevi sui vari ponticelli non solo per le foto ma per ammirare da più angolazioni i canali che attraversano la città e ricordatevi, per la vostra incolumità, di NON CAMMINARE NELLE PISTE CICLABILI e non fare foto nel quartiere a luci rosse.






Se volete vedere altre foto, MOLTO più belle delle mie, cliccate qui
Alla prox!
Kiss kiss



*Tutte le foto presenti in questo post non possono essere copiate, riprodotte pubblicate o redistribuite perché appartenenti all'autore e pertanto soggette alle leggi internazionali di copyright.

E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.


E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’ autore*


Attimi à pois

Focus Post:

Travel: Dubai