venerdì 30 settembre 2016

Pet: Kit d'emergenza.





Buongiorno a tutti! Oggi parliamo di amici pelosetti e nello specifico ho deciso di condividere con voi il kit che io e mio marito ci siamo creati per eventuali emergenze e che portiamo sempre con noi.. in macchina e durante i viaggi.
Devo essere sincera: questo kit è il risultato di una lunga ricerca da parte di mio marito. Ha letto libri sull'argomento, parlato con i nostri veterinari di fiducia e il risultato è stata una pochette zeppa di materiale per un primo pronto soccorso.


Ovviamente, e lo specifico, nulla e dico NULLA sostituisce il lavoro e l'operato del medico veterinario e in caso d'emergenza la prima cosa da fare è chiamare il veterinario in modo che ci possa dare delle istruzioni a telefono MENTRE portiamo il cane in clinica. Non prendete in nessun modo iniziative anche se avete letto cosa fare in riviste o libri, ma affidatevi sempre ai consigli del veterinario e portateglielo il prima possibile. Sul territorio nazionale ci sono molte cliniche h24 che potete contattare a qualsiasi ora. Cercate di avere sempre il loro numero a portata di mano, segnandolo in più posti oltre che sul cellulare.  

Un libro che ci ha aiutato e che voglio segnalarvi proprio perché ha anche un capitolo dedicato al pronto soccorso canino e rappresenta la principale fonte di questo post è La salute e l'alimentazione del cane per negati di M. Christine Zink. Il libro, insieme ad altri, ci è stato molto utile anche per la scelta dell'alimentazione: Ale ha fatto una ricerca di un mese per scegliere il cibo meglio adatto alle esigenze di Max. Comunque, dicevo, il kit di pronto soccorso. Nel libro troverete le istruzioni per organizzarlo: quello che abbiamo fatto noi è stato appuntarci l'elenco e, insieme al veterinario, decidere quali oggetti e/o farmaci prendere per comporre il kit. Ad esempio vi sarà capitato spesso di leggere che, in caso di avvelenamento, bisogna far bere l'acqua ossigenata al cane per indurre il vomito. Io stessa l'ho letto su un'infinità di siti e giornali. Ma in quali quantità? Le dosi che trovate in giro per il web o sui libri, anche in quello sopracitato, sono pensate per cani di media, piccola o grande taglia? Questa è una riflessione che abbiamo fatto insieme al nostro veterinario che infatti ci ha detto che in questi casi è assolutamente fondamentale chiamare il veterinario e spiegargli la situazione in modo che possa darci le migliori istruzioni da seguire nell'immediato e ci ha anche detto che l'acqua ossigenata può essere tranquillamente sostituta da acqua e sale che sicuramente fa meno danni se non dosata da un professionista e provoca lo stesso il vomito. Il cane va portato comunque immediatamente dal veterinario, insieme possibilmente ad un campione del cibo ingerito che così potrà essere analizzato per assicurare al cane le cure migliori. Questo esempio per farvi capire quanto sia importante non affidarsi completamente a quello che troviamo scritto sui libri o sul web, ma avere piuttosto un rapporto di reciproca fiducia con un medico veterinario insieme al quale comporre un kit di pronto soccorso personalizzato. 

Doverose premesse a parte quindi vi faccio vedere nel dettaglio come è composto il nostro kit nello specifico. In conseguenza di quanto detto sopra ometterò ovviamente nomi e foto  dei farmaci per i quali è sicuramente più utile rivolgervi ad un professionista e vi ricordo nuovamente che gli oggetti che ne fanno parte qualora dovessero essere utilizzati (speriamo mai) sarà fatto SOLO sotto istruzioni telefoniche del medico veterinario. Leggete quindi questo post come spunto, come un'idea da sviluppare e da adattare alle vostre esigenze e non come un vademecum perché non vuole in alcun modo esserlo

Prima di tutto abbiamo plastificato un foglio con scritte tutte le informazioni anagrafiche del cane nonché i numeri telefonici utili in caso di emergenza (numeri veterinario, numeri familiari) e l'elenco del contenuto del kit stesso, allegando le fotocopie del libretto sanitario.

Di seguito l'elenco del materiale che compone il nostro kit (nostro anche perché in caso di emergenza molti oggetti e medicinali in esso contenuto possono essere usati anche da noi).  





Bende elastiche: sono utili per tenere ferme le compresse fredde sulla zampa, fasciare temporaneamente una distorsione in attesa del veterinario o per legare l'animale ferito a una barella di fortuna.

Cerotto adesivo: (Il nostro è in seta artificiale bianca). Per fissare fasciature e stecche. 


Compresse di cotone: servono a pulire e proteggere le ferite. Sono più indicate dell'ovatta perché non lasciano fibre quando le passate sulla pelle appiccicosa a causa del sangue coagulato.


Compresse fredde: utili per impedire o alleviare il gonfiore dopo un trauma, una distorsione o per curare un'ustione. Comprate il tipo che si raffredda immediatamente senza bisogno di essere messo prima in frigo. 


Detergente liquido antibatterico: per pulire cute e ferite.


Accessori: Ago e filo - Pinzetta con punte piatte - Guanti di lattice - Siringa SENZA ago (per irrigare l'occhio o per somministrare le medicine) - forbici a punta arrotondata - termometro - museruola - ghiaccio istantaneo.

Rete elastica: E' un tubo di rete che serve a coprire e proteggere le garze. Non ha bisogno di essere fissata con cerotti.


Rotolo di garza: serve per fasciare le ferite. 


Spille di sicurezza: per fermare le bende in assenza di cerotti.


Tamponi disinfettanti: per sterilizzare gli strumenti o piccole zone della pelle. 


Ovatta emostatica: ideale per piccole emorragie e favorire la cicatrizzazione.






Questo è tutto ragazzi.. spero che questo post vi sia utile. 
A presto
Baci baci
Faby

Attimi à pois

Focus Post:

Travel: Dubai